Sunset

Sunset nasce nel 2010 come casa di produzione di documentari e promozione della cultura cinematografica e audiovisiva. La cooperativa ha prodotto dieci film documentari a stampo sociale e antropologico che hanno ricevuto menzioni e riconoscimenti a livello nazionale e internazionale e, nel 2018, ha co-prodotto con Coffee Time Film Solo cose belle, primo film di fiction a prioritario sfruttamento cinematografico che, nonostante la distribuzione indipendente e quindi non capillare, è tra i 20 film più visti in Italia nelle sue prime due settimane di uscita ed è ora disponibile su Sky Cinema.
Dal 2016 organizza The act of Looking- L’atto di guardare (crasi dei titoli dei due film documentari di Joshua Oppenheimer The Act of Killing e The Look of Silence), progetto culturale triennale relativo alla produzione e alla promozione della cultura dell’immagine audiovisiva, specialmente – ma non solo – cinematografica, declinata in termini sia di fiction sia di serialità che, soprattutto, di documentario: un percorso che attraversa il territorio sia in termini di partecipazione e rete che di ricaduta culturale ed economica. Arrivato alla sua quarta edizione, si sviluppa su una serie di differenti azioni tra loro interconnesse (formazione nelle scuole, proiezioni, workshop, editoria, incontri e produzione), di cui Meet the Docs! Film Fest è la sintesi e l’apice.

Contatti

Sito web festival: www.meetthedocs.it

Meet the Docs! Film Fest . Storie di un altro mondo

14-17 ottobre 2021
ExATR – Forlì

Meet the Docs! Film Fest è più di un semplice festival di documentari. Sostenuto dal Comune di Forlì e dalla Regione Emilia-Romagna e forte di collaborazioni e partnership (non solo mediali) particolarmente proficue e preziose, ogni anno dal 2017 propone diversi giorni dedicati al cinema documentario, giorni che — oltre al contare sulle proiezioni — si articolano su riflessioni, incontri, formazione, workshop, musica e cibo, in un percorso connesso da un unico filo conduttore e, ovviamente, caratterizzato dal rapporto con il reale.

Ogni anno vengono quindi proposti alcuni tra i più importanti documentari di recente produzione, selezionati a comporre una programmazione che si declina in diverse sezioni tematiche: Experimenta, i documentari sperimentali; Italica, le produzioni italiane di maggior interesse; Del mondo, i documentari più rilevanti provenienti dal panorama internazionale; Glocal, prodotti realizzati dal territorio, Forlì in particolare, meritevoli di un sostegno alla diffusione.

I temi d’elezione del programma del festival, che è sempre in dialogo con la contemporaneità e le sue possibili trasformazioni, sono soprattutto i diritti umani, intesi nel senso più largo possibile; il rapporto con l’attualità, quella meno o peggio narrata dal mainstream; la Grande Storia e le storie minime, come luoghi di memoria, confronto, costruzione e resistenza.

Una delle caratteristiche peculiari di MtD!FF sono i momenti di presentazione e approfondimento che seguono e precedono ogni singola proiezione, realizzati con i registi dei film e con altri esperti delle tematiche trattate.

Ogni anno è inoltre possibile seguire workshop o con uno dei documentaristi italiani più importanti del momento o con un giornalista o con un operatore culturale su contenuti legati al cinema del reale. Di più: ogni anno è riservato uno spazio rilevante a “incontri speciali” che vedono protagoniste personalità di rilievo, coinvolte a diverso titolo nel settore dell’audiovisivo e non solo, anche in un’ottica di dialogo tra diversi ambiti artistici, creativi e culturali.

Meet the Docs! Film Fest è il perno e la sintesi di un progetto culturale più ampio, The Act of Looking, all’interno del quale si sviluppano diverse azioni a cadenza annuale: A scuola!, laboratori di produzione audiovisiva per gli studenti; BILLY, periodico dedicato al cinema e alla narrazione di altre forme artistiche; Nuove (Re)Visioni, rassegna sul grande cinema restaurato e i film internazionali mai arrivati in Italia; TraumFabrik, incontri sulle nuove frontiere dell’audiovisivo realizzati in collaborazione con i redattori di FilmTV.